Week end non positivo per le flegree

CALCIO – Week end a dir poco amaro per le flegree che nel fine settimana collezionano tre sconfitte due pareggi ed una sola vittoria. Continua dunque il periodo nero per la Puteolana 1902 che conquista la terza sconfitta in quattro incontri. Non riescono a dare continuità alle vittorie della scorsa settimana Rione Terra e Monte di Procida che perdono nella seconda giornata di promozione, mentre devono accontentarsi del pari Sibilla e Puteolana 1909.

PUTEOLANA 1902 – Non dà continuità al punto strappato a Grottaglie la Puteolana 1902, che grazie ad un’autorete di Carezza perde in casa con il pur modesto Grottaglie. A fine gara Salvatore Ambrosino ha consegnato le sue dimissioni irrevocabili. In queste ore si saprà il nome del nuovo tecnico, l’esperto Enzo Potenza. Il mister napoletano già in estate è stato vicino a sedersi sulla panchina granata, proprio quando a far società con Di Marino sembrava dovesse essere l’ingegnere Mai e non Mazzamauro.

QUARTO – Esordio casalingo vincente in casa per il Quarto che mette da parte il pareggio di Casalnuovo e liquida 3 – 1 il Forio. Meno semplice di quanto sembra la vittoria degli azzurri che sono riusciti ad avere la meglio sugli isolani solo nella ripresa. Di D’Auria, Palma e Pirone le reti dei flegrei.

SIBILLA – Manca il bis con la vittoria della Sibilla che in vantaggio di due reti contro il San Giorgio si fa raggiungere nel finale al Chiovato. Non sono bastate le due reti dell’ormai solito Sabatino agli uomini di Carranante per avere la meglio sull’ottimo San Giorgio. Sul risultato di 2 – 0 i bacolesi hanno dovuto difendersi con 10 uomini per l’espulsione di Arciello.

PUTEOLANA 1909 – Primo punto della “909” in Eccellenza a San Giorgio contro il Mari. Buona la prova dei granata che hanno provato anche a vincere la gara, ma si sono dovuti scontrare contro un portiere avversario in giornata di grazia. In almeno tre occasioni l’estremo vesuviano ha salvato i suoi, due volte su Mele ed una su Minauda. Ora i granata cercano continuità di risultati già sabato nell’impegno casalingo contro l’ostico Neapolis.

RIONE TERRA – Gara stregata per il Rione Terra che pur giocando un’ottima gara, all’esordio stagionale al Conte deve inchinarsi al Qualiano che ha il merito di sfruttare l’unica vera occasione avuta in tutta la gara. L’Arador è passato grazie ad un infortunio del portiere D’Isanto che ha regalato la palla agli avversari. Già sabato i puteolani cercheranno pronto riscatto sull’isola di Ischia contro i Barano.

MONTE DI PROCIDA – Sul difficilissimo campo di Ercolano, contro l’Atletico Vesuvio, il Monte di Procida cede il passo, solo allo scadere, ai padroni casa. Una sconfitta di misura che lascia l’amaro in bocca ai montesi che già pregustavano di uscire indenni dalla trasferta vesuviana.

 

A.G.