L'autore del vantaggio puteolano Nasti

POZZUOLI– Il Rione Terra c’è. Al “Conte” gli uomini di Perna impattano sull’ 1 a 1 portando a casa un buon punto. Partita dalle due facce: primo tempo discreto per i flegrei che chiudono in vantaggio. Nella seconda frazione, ridotti in 9, invece ci vuole il solito “super” Maione. La cronaca.

 

OTTIMO PRIMO TEMPO – Osservato il minuto di raccoglimento in memoria di Amedeo Amedei, il Rione Terra inizia con il piglio giusto: nonostante le forti raffiche di vento che rendono difficile la manovra del pallone delle squadre, all’ 8’ minuto è Di Roberto ad andare vicinissimo al gol con un colpo di testa da buona posizione. Dopo poco, al 13’, c’è il vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, bella combinazione del duo Riccio De Felice, arriva Nasti che con un destro secco in piena area, batte il portiere ospite Napoli.  Trovato il vantaggio, i puteolani sono una costante nella trequarti ospite, il Pro Pagani invece fatica ad avanzare. Corre il 20’ e sempre Di Roberto fallisce il 2-0: questa volta è bravo Napoli a chiudere in uscita. Pochi secondi dopo ed è Aiello ad andare vicino al bis ma Ruocco sulla linea salva per i suoi. Il Rione Terra, padrone del campo va al riposo sull’ 1 a 0.

 

 

LA RIPRESA – Nel secondo al 5’ minuto il direttore di gara, il signor. Gargiulo di  Ercolano, con un rigore al quanto dubbio fa rientrare in partita gli ospiti: Aiello, sulla sinistra, intercetta il pallone, l’arbitro vede un tocco con il braccio e decide per il penalty. Liccardi dagli 11 metri, dopo le proteste dei padroni di casa, rimane freddo sul dischetto e sigla l’ 1-1 spiazzando Maione. Al 10’ della ripresa il Rione Terra potrebbe riportarsi sopra ma Riccio spreca malamente al lato, ben servito da Di Roberto. Nella mezzora finale succede di tutto: Tafuto e Aiello si fanno espellere per doppia ammonizione lasciando i compagni in 9. Il Pro Pagani, approfittando della superiorità numerica, si riversa verso l’area avversaria e ha più volte la palla del match point ma ci pensa Maione a difendere il risultato per la squadra di Perna. In diverse circostanze è miracoloso: prima su Liccardi,  in tuffo riesce a deviare il pallone destinato all’angolino. Poi su De Girolamo replica arrivando sul bolide, calciato in piena area, grazie ad un colpo di reni. Dopo diverse domeniche arriva finalmente 1 punto per l’ undici dell’antica rocca che, ancora una volta, si complica la vita nella ripresa, riuscendo però a portare a casa almeno 1 punto. Prossimo appuntamento contro il Vito Positano ancora tra le mura amiche del Conte.

 

 

SERGIO DI BONITO – Non ci sta il patron Sergio Di Bonito che dopo l’ennesimo episodio dubbio  a sfavore chiede rispetto per la sua squadra: «Fermo restando la buona fede delle terne arbitrali mai messa in discussione – esordisce il presidente del Rione Terra – dobbiamo registrare l’ennesimo episodio dubbio a sfavore, chiediamo maggiore rispetto. Voglio fare i complimenti ai mie che hanno giocato una gara superlativa anche quando si sono trovati in 9 uomini, resta l’amaro in bocca per questi episodi che nelle ultime giornate stanno condizionando le nostre gare relegandoci in una posizione di classifica che non meritiamo – Di Bonito poi chiude con un occhio al mercato – Da domani faremo certamente qualche operazione per rinforzare la rosa»

 

ANTONIO CARNEVALE

 

IL TABELLINO 

 

Rione Terra: Maione; De Felice, Aiello, Cangiano,  Stellato, De Luca, Nasti,(Fernandez 48′ s.t.), Tafuto, Di Roberto, Ginestra (Di Bernardo 37′ s.t.), Riccio (Di Fraia 26 s.t.).

Pro Pagani: Napoli; Angrisani, Montuoro, Versiglioni D’Elia; Ruocco, Forino( De Bellis 23′ s.t.), De Girolamo, Napodano, Granozi, Liccardi

Reti: 13′ Nasti (RT), 61′ Liccardi (PP) (Rig)

Ammoniti: De Girolamo 43′ p.t. (PP), Ginestra 38 p.t (RT), Granozi 35′ p.t (PP), Riccio 10′ s.t. (RT), Napodano 26′ s.t. (RT)

Espulsi: Tafuto 28′ s.t. (RT) e Aiello 32′ s.t. (RT)  entrambi per doppia ammonizione; D’Isanto 45′ s.t. (dalla panchina) (RT)