Un momento del match tra il Monte di Procida e il Procida (foto Paco Smart)

MONTE DI PROCIDA CAPPELLA: Del Giudice; Prisco, Ursumanno, Orefice, Cocc, Carlino, Armeno, Greco (13’st Copellino), Mautone (31’st Maniero), Di Matteo, Tizzano. A disp.: Matafora, Cuomo, D’Ambrosio, Esposito, Arenella. All. Ambrosino.

ISOLA DI PROCIDA: Capece; Buongiorno (11’st Esposito), Franco, Anelli, Busiello, Malgieri, Pirone, Gaveglia, Costagliola (24’st Cerullo), Intartaglia, Ambrosino (17’st Addeo). A disp.: Scotto di Minico, Lubrano, Ambrosino, Quaranta. All. Cibelli.

Arbitro: Fine di Battipaglia.

MARCATORI: 11’pt Greco, 13’pt Intartaglia, 18’pt Di Matteo, 41’pt Mautone, 22’st Gaveglia, 30’st Malgieri, 45’st Tizzano

Ammoniti: Orefice, Di Matteo (MDPC); Busiello (P)
Angoli: 3-2 per il Monte di Procida Cappella.
Recupero: 1’pt; 4’st.

Monte di Procida in attacco (foto Paco Smart)

MONTE DI PROCIDA – Dopo oltre due mesi il Monte di Procida Cappella torna alla vittoria, iniziando al meglio il girone di ritorno e riportando una ventata di entusiasmo all’interno dello spogliatoio gialloblù. Un primo tempo in cui i ragazzi di mister Ambrosino hanno dominato e legittimato il doppio vantaggio contrapposto ad una ripresa in cui hanno dovuto fare i conti con la risalita degli ospiti che hanno recuperato lo svantaggio e dato non pochi grattacapi all’undici montese.

LA CRONACA – Pronti via e Greco mette subito la firma sul tabellino dei marcatori, concludendo alle spalle di Capece una bella triangolazione con Tizzano, oggi chiamato a sustituire lo squalificato Massa. La gioia del goal dura solo pochi minuti, infatti Intartaglia da calcio piazzato ristabilisce subito la parità. Ma il Monte non ci sta e al 18′ trova di nuovo il vantaggio con Di Matteo dal dischetto, poi rafforza la superiorità poco prima dell’intervallo con Mautone, abile a capitalizzare un ottimo assist dalla destra di Prisco.

NELLA RIPRESA  l’undici ospite acquista maggiore determinazione e Gaviglia prima e Malgieri poi riescono a riequilibrare un match del tutto compromesso. al 22′ Gaviglia trasforma con una parabola perfetta un calcio di punizione dal limite, al 32′ invece Malgieri sfrutta un corner e di testa trafigge Del giudice. Nel mezzo un’occasione sprecata da Tizzano a due passi dal numero uno avversario. Ma l’urlo di gioia per il giovane gialloblù arriva allo scadere, quando con un prciso tiro dai 16 metri mette in rete il goal del definitiva 4-3.

GARA SPETTACOLARE ma con diverse disattenzioni come sottolinea mister Ambrosino:  «Avevamo la gara in pugno,– commenta il tecnico montese – poi du goal da palla inattiva frutto di due disattenzioni hanno messo a serio rischio la posta in palio finale. Era importante tornare alla vittoria, ci siamo riusciti ed ora bisogna continuare a lavorare sodo per tornare a fare punti con continuità». Soddisfatto anche il Presidente Marasco:  «Una vittoria importante e meritata, nonostante abbiamo subito il recupero degli avversari. Siamo soddisfatti soprattutto per il recupero di alcuni infortunati, come Orefice, che oggi è tornato e ha dimostrato il suo valore».

GIACOMO D’IPPOLITO