CALCIO – Due vittorie, due sconfitte ed un pareggio questo è il bilancio settimanale del calcio flegreo, tutto sommato i risultati hanno rispettao le previsioni, anche se forse Sibilla in serie D e Rione Terra in Prima Categoria potevano fare qualcosa in più.
SERIE D – Dopa la rocambolesca sconfitta interna con l’Anziolavinio la Sibilla cercava riscatto il quel di Pomigliano, nulla da fare per gli uomini di Carannante che sono stati superati 2 – 0 dai vesuviani. Entrambi le reti dei padroni di casa sono arrivate nella prima frazione di gioco, con il Pomigliano che dopo il doppio vantaggio ha ben gestito la gara. Sempre più complicata la situazione dei bacolesi, che ora dovranno anche fare i conti con la triplice squalifica del Chiovato.
ECCELLENZA – Nel girone A dell’eccellanza camapnia tutto come previsto con il Monte di Procida che si sbarazza del San Sebastiano per 5 – i e con il Quarto che nulla ha potuto in casa della Visrtus Carano, soccombendo per 2 reti a 0. Per il Monte di Procida in evidenza Mautone autore di una tripletta di Di Matteo e di Maniero le altre due reti montesi. Per il Quarto nulla da fare nella difficile trasferta di Carano, classifica in costante mutamento nelle parti basse, con i flegrei non ancora fuori dalla lotta salvezza.
PROMOZIONE – Importantissima vittoria interna della Puteolana 1909, che pur soffrendo ha la maglio dello Zupo Teano. Di Maddaluno, nel finale della prima frazione, la rete che decide il match. Il numero 1o dei granata è lesto a girare a rete un pallone vagante in area di rigore. Il miracolo lo compie però il portiere Compagnane, che a tempo scaduto neutralizza un rigore agli ospiti, penalty nato da un fallo di mano di Monaco.
PRIMA CATEGORIA – Pareggio esterno per il Rione Terra targato Fortuna. 1 – 1 il risultato finale ma tanto rammarico per gli azzurri. Che a 9 minuti dalla fine vanno in vantaggio con il solito Ginestra. Ma si fanno raggiungere a tempo scaduto dai padroni di casa. Un vero peccato per i puteolani che con questi tre avrebbero dato un ottimo impulso alla lotta play off, lotta che li vede sempre protagonisti.
PROSSIMO TURNO – In serie D la Sibilla cerca riscatto contro il Fidene. Ancora da stabilire dove si disputerà il match, che avverrà comunque a porte chiuse. Vincere è l’imperativo dato agli uomini di Carannante che altrimenti rischiano di non rialzarsi più. In eccellenza, turno comodo per i montesi che affronteranno il Ferrini, ultimo a zero punti, tre punti assicurati per i giallo blu che continuano la loro rincorsa ai play off. Il Quarto ospiterà invece il Gladiator secondo in classifica, ci vuole un’impresa per i flegrei. I punti eventualmente conquistati sarebbero ottimo fieno da mettere nella cascina della salvezza. In promozione la “909”, prima mercoledì recupererà il match casalingo contro il Forio, poi se la vedrà in trasferta con il Barano, con almeno 4 punti i granata lancerebbero un forte assalto alla zona play off, anche se dalla società continuano a indicare la salvezza come obiettivo primario. In prima categoria, continua la rincorsa ai play off, del Rione Terra, incontro casalingo per gli uomini di Foertuna che cercheranno i tre punti contro la Juve Tertulliano, prima della delicatissima trasferta di Cimitile.

REDAZIONE SPORTIVA