La "909" prima di scendere in campo contro il Giugliano

POZZUOLI – Il Giugliano esce vittorioso dal Conte grazie a un finale a dir poco convulso con una decisione del direttore di gara quanto meno discutibile. Una gara che ha avuto dell’incredibile quella giocata al Conte di Pozzuoli dove Galluccio di Caserta ha commesso uno dei più gravi errori tecnici in materia calcistica. L’arbitro, alla lunga il peggiore in campo, prima ha incredibilmente concesso 1′ di recupero supplementare ai 5 già trascorsi, poi ha fatto battere un corner quando il cronometro segnava 96 minuti e 30 secondi, corner dal quale è nata l’incornata vincente di Fiorillo.

 

LA GARA – Gara equilibrata nella prima frazione con i Giuglianesi, pericolosi solo al 41′ con un destro di Cozzolino dal limite a seguito di una mischia, sul quale è prodigioso Del Giudice a salvare sulla linea. Nella ripresa parte molto meglio la Puteolana che prima ha la possibilità di passare con Izzo, che gira al volo tra le braccia di Loffredo e poi reclama per un rigore lampante, a seguito di un mani in area giuglianese. Galluccio prima pare fischiare il rigore poi si fa forviare dall’assistente che gli segnala un inesistente mani di Cacace. La Puteolana continua a giocare bene, ma ecco quella che poteva essere la prima svolta della gara, corre il minuto 55 quando nel tentativo di recuperare palla Romano colpisce anche l’avversario, per il direttore è secondo giallo (prima ammonizione molto dubbia) ed i granata si trovano a giocare in 10 per 35′ (che diventeranno 42). Il Giugliano prova ad accellerare anche forte del più alto tasso tecnico ma i granata non si spengono e non soffrono la pressione più di tanto, anzi hanno la grande occasione con Cacace prima che si fa rimpallare il tiro e Scarparo poi che sullo stesso rimpallo tira al volo ma è bravo Loffredo a parare. La difesa dei granata è sempre ordinata, con uno Scarparo che per tutto il secondo tempo fa egregiamente le due fasi. All’80’ lo stesso Scarparo prova a sorprendere Loffredo fuori dai pali battendo velocemente un calcio di punizione da centrocampo, ma l’estremo giuglianese fa in tempo ad arretrare e sventare l’insidia. Il più grande sussulto del Giugliano è al 90′ con Arenella che si incunea in area ma batte alto. La gara è destinata allo 0 – 0. Ma ci ha pensato poi Galluccio a cambiare le sorti del match.

 

L’AMAREZZA GRANATA – Molto severo con la direzione di gara il ds Ammaturo che non usa mezzi termini «Perdere oltre il 90′ fa sempre male, perdere così poi non ne parliamo, purtroppo bisogna constatare che il direttore di gara era in giornata no, c’era un rigore per noi, si possono discutere i due gialli a Romano, poi l’angolo battuto a tempo scaduto. Voglio fare i complimenti ai ragazzi che sono in grande crescita, di questo passo ci toglieremo belle soddisfazioni».

 

 

TABELLINO

Puteolana 1909: Compagnone, Lenci, Del Giudice, Cacace (80′ Chiocca), Luongo, Della Monica, Izzo, Vezzoli (76′ Cavaliere ), Romano (82′ Riccio), Caccavale, Scarparo. Panchina: De Vito, Di Costanzo, Gritti, D’Alterio. All. Gargiulo

Giugliano: Loffredo, Arietano, Ursumanno (60′ Arenella), Moriello, Cuomo, Fiorillo, D’Avino (40′ Ciccone), Maddalena (Coronella), Liccardi, Marigliano, Cozzolino. Panchina: Di Fiore, Caiazza, Costagliola, Esposito. All. Mazziotti

Arbitro: Galluccio
Reti: 97′ Fiorillo (G)
Note: Ammoniti: Vezzoli (P), Izzo (P), Riccio (P), Scarparo (P), Maddalena (G). Espulsi; 55′ Romano per doppia ammonizione, Moriello 94 (G)