POZZUOLI – Dopo la vittoria casalinga contro la C. Frattese, la Puteolana 1902 si prepara ad affrontare la sfida esterna contro il San Giorgio. Ai nostri microfoni abbiamo ascoltato l’esterno d’attacco della Puteolana 1902 – autore del suo primo gol in campionato contro la C. Frattese.

In foto, Giuseppe Varone

Come ti sei integrato nel gruppo e cosa hai provato al momento del tuo primo gol con la Puteolana?
Il gruppo mi ha accolto nel migliore dei modi già dal primo giorno, e di questo sono felice.
Per quanto riguarda il primo gol, devo dire che è stato emozionante perché nella mia città è tutto molto diverso rispetto a qui. Mi sono emozionato anche perché ho voluto dedicare questo gol a mia madre.

Nel reparto d’attacco ci sono giocatori d’esperienza come Carotenuto, Conte e Guadagnuolo, cosa cerchi di imparare da loro in partita e in allenamento?
Stiamo parlando di giocatori esperti, ogni giorno cerco di imparare da loro i movimenti, le doti tecniche e tattiche, ma per questo bisogna stare ben attenti.

Siete concentrati per la trasferta con il San Giorgio dove mancherà Gatta per squalifica, quanto perderete a centrocampo con la sua assenza?
Gatta è un giocatore fondamentale per i nostri equilibri, ma abbiamo anche altri giocatori adatti a sostituirlo come Napolitano e Inserra, quindi speriamo di non sentire tanto la sua mancanza.

Quanto credi ai Play Off?
Ci credo tanto, anche perché la squadra ha doti tecniche, fisiche e atletiche per arrivare in alto e vincere i play off, poi ovviamente sarà il campo a parlare. 

Sei un ragazzo classe ’99, sei giovanissimo, come tutti i giovani anche tu avrai un sogno nel cassetto, qual è?
Il mio sogno è quello di giocare nel calcio professionistico, ma sono giovane, devo ancora crescere, apprendere tanto e dare il meglio nel mio cammino.
Adesso però sono concentrato solo sulla Puteolana.