NAPOLI – I poliziotti della Squadra Mobile – criminalità diffusa, hanno arrestato un cittadino algerino 46enne, per il reato di furto con destrezza e contestualmente per esecuzione di un ordine di revoca della misura cautelare degli arresti domiciliari. Gli agenti, transitando in Piazza Garibaldi, hanno notato l’uomo unitamente ad un complice mentre seguivano un giovane. Il complice, attivamente ricercato, ha pestato volontariamente da tergo il piede della vittima per potergli scalzare la scarpe, cosa riuscitagli, tanto che il malcapitato nell’attimo in cui si chinava in avanti per sistemarsi la calzatura veniva borseggiato del telefono cellulare che aveva nella tasca del giubbino.

IL BORSEGGIO – Il 46enne coprendosi con un giornale sfilava dalla tasca della vittima il cellullare e tentava di allontanarsi, ma è stato prontamente bloccato ed arrestato, mentre il complice, favorito dalla calca di persone è riuscito ad allontanarsi. Gli agenti hanno recuperato il cellulare restituendolo al proprietario. Dai controlli, i poliziotti, hanno accertato che l’uomo era destinatario di un ordine di revoca della misura cautelare degli arresti domiciliari, alla quale era stato sottoposto nel dicembre del 2016, dopo che, era stato arrestato per l’identico reato commesso sempre nella stessa piazza nel ottobre dello scorso anno. Questa volta l’uomo è stato condotto al carcere di Poggioreale.