POZZUOLI – Il comune di Pozzuoli, attraverso un comunicato stampa diramato in mattinata, ha voluto fare delle precisazioni in merito ad addebiti e scadenze diversificate riguardanti la fatturazione dei canoni idrici.

LE PRECISAZIONI – In questi giorni i contribuenti hanno ricevuto tre fatture relative ai canoni idrici dei primi tre trimestri dell’anno 2017 la cui emissione ordinaria, a cadenza periodica trimestrale, per questioni amministrative non dipendenti dal comune di Pozzuoli, era stata sospesa. Per questo motivo è stato previsto un pagamento dilazionato da eseguirsi in tre rate con scadenze, rispettivamente, il 15 novembre 2017, il 15 gennaio ed il 15 marzo 2018. Pertanto, l’amministrazione comunale di Pozzuoli precisa che «ancorché le tre fatture siano state recapitate unitamente, la scadenza dei versamenti è comunque diversificata esattamente come sarebbe stato fatto nella ipotesi di tre distinti invii. Tali fatturazioni, per lo più, concernono un addebito a titolo di acconto calcolato in funzione delle ultime due letture comunicate o rilevate del contatore (in altre parole, come dettagliato nella seconda pagina delle fatture, gli acconti sono stati calcolati in ragione della media dei consumi effettivi con riferimento alle ultime due rilevazioni), mentre laddove v’è stata, per il periodo di riferimento, la comunicazione o rilevazione della lettura del contatore, il rispettivo addebito è quello puntuale». Circa l’importo addebitato a titolo di spese, l’amministrazione precisa inoltre che «lo stesso è relativo non soltanto ai costi di spedizione ma anche a quelli di elaborazione, stampa e rendicontazione».

LE LETTURE – In virtù di quanto precisato, si ricorda quindi agli utenti l’importanza di eseguire tempestivamente e regolarmente le letture del contatore, comunicandole all’ufficio preposto all’indirizzo e-mail: [email protected]na.it secondo la tempistica specificata in fattura, al fine di rendere la predetta fatturazione puntuale rispetto agli effettivi consumi, limitando così l’effetto dei conguagli. Si ricorda, infine, che in caso di mancata ricezione è possibile richiederne duplicati, così da poter provvedere al pagamento senza aggravi, presso gli Uffici della Direzione II – Coordinamento Entrate ed Ufficio Unico delle Entrate ovvero anche a mezzo e-mail al seguente indirizzo: [email protected] ovvero a mezzo pec al seguente indirizzo: [email protected]

GLI SPORTELLI – Gli Uffici per il ricevimento degli utenti, ubicati al piano terra della struttura comunale di Via Campana n. 250/f, osservano il seguente orario di apertura: martedì e giovedì dalle ore 9:00 alle ore 13:15 e dalle ore 14:15 alle ore 17:00. Per qualsiasi informazione è possibile contattare anche telefonicamente gli Uffici della Direzione II – Coordinamento Entrate ed Ufficio Unico delle Entrate esclusivamente nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 ai seguenti recapiti: 081/5240438, 081/5240435, 081/5240436 e 081/5240437.