BATTIPAGLIA – Lotta gettando il cuore oltre l’ostacolo la Virtus a Battipaglia dovendosi però arrendere ai padroni di casa. Troppo “incerottata” la squadra di coach Serpico per tenere testa ai piu completi salernitani che si impongono 78 – 61.

LA GARA  – Ancora orfana di Errico e in attesa di avere risposte sugli under Markovic e Mehmedoviq, anche loro fermati dalla FIP assieme agli americani, la Virtus si presentava a Battipaglia nella stessa versione rimaneggiata che sabato aveva sconfitto Casavatore. Troppo corta la coperta flegrea per giocarsela fino alla fine contro la squadra di coach Menduto. I puteolani hanno resistito in difesa concedendo “soltanto” 78 punti ai padroni di casa ma inevitabilmente gli straordinari difensivi si sono sentiti nell’altra metà campo. Tre i puteolani in doppia cifra: Longobardi autore di 16 punti, Orsini 12 e Orefice 10. Sperando in buone nuove sul ricorso che dovrebbe permettere ai puteolani di schierare i 2 montenegrini, sabato a Pozzuoli arriva Angri, altro match molto impegnativo per i flegrei, falcidiati dal “caso stranieri”.

TABELLINO

Treofan: Fabiano, Cucco ne, Pagano 2, De Martino 5, Visconti ne, Trapani 8, Giorgi ne, Ambrosano 10, Ausiello 19, Carfora ne, Esposito 19, Confessore 13. Coach: Menduto

Pozzuoli: Orefice 10, Di Domenico 4, Longobardi 16, Loncarevic 8, Errico ne, De Rosa 4, Orsini 12, Mangiapia, Esposito, Conforto 7. Coach: Serpico