FERENTINO – La Virtus Pozzuoli riscatta il KO con Corato battendo Foligno 75-70 e tiene vive le speranze per la promozione in serie B. Ora tutto dipende dall’ultimo match in programma oggi pomeriggio tra la compagine pugliese ed umbra: se Corato, sulla carta favorita, dovesse battere Foligno, per i puteolani si aprirebbero le porte degli spareggi (in programma ancora a Ferentino il prossimo weekend), viceversa terminerebbe qui la stagione della Virtus Pozzuoli.

Il MATCH – Al PalaPonteGrande di Ferentino, gli uomini di coach Serpico partono forte (2-10) ma poi iniziano a pagare le scorie del match giocato 24 ore prima con Corato e chiudono sotto il primo quarto 21-16. Nel secondo parziale, la Virtus continua ad avere difficoltà nel trovare la via del canestro, si innervosisce (Orefice si fa espellere) e Foligno arriva fino a +11. Nel finale però, grazie anche ad un po’ di fortuna, ben due le triple di tabella messe a segno da Longobardi e Caresta, Pozzuoli ricuce lo strappo: 42-41. Nel terzo quarto, nuovo allungo degli umbri che riescono a chiudere il parziale sopra 57-50 con la Virtus nuovamente in netta difficoltà. Ultimi 10′ vietati ai deboli di cuore: gli uomini di coach Serpico, spalle al muro e con poche energie, la ribaltano ad 1.30 dalla sirena. Di Longobardi, Simeoli, trascinatore dei biancogranata con 26 punti all’attivo, e di Dimitrov le giocate che portano alla vittoria.