Le poche speranze play off, passano anche dalle mani di Kelly Mazzante

POZZUOLI – Mancano 4 gare alla fine della regular season e Pozzuoli insegue il sogno play off. Quello che pareva un obiettivo reale ad inizio stagione durante un campionato a tratti balordo è diventato un sogno. Quattro match due in casa, Alcamo e Como, e due in trasferta Faenza e Schio, biosgna conquistare almeno 6 punti per sperare nella post season scudetto. La rincorsa è su Sesto San Giovanni che ha un calendario più semplice delle puteolane ed un match in più da disputare, quello a Faenza. La sorte della Gma potrebbe già essere decisa mercoledì quando ci sarà il recupero tra Faenza e Sesto, se le lombarde dovessero imporsi in trasferta allora sarebbe precluso ogni sogno play off. Sesto non passa un buon momento di forma dopo la vittoria di un punto con Pozzuoli (prima aveva perso a Priolo) ha inanellato ha subito due stop e se dovesse perdere anche a Faenza le sconfitte sarebbero 4 in 5 gare. Domenica Pozzuoli è attesa da un match casalingo sulla carta semplice contro Alcamo, mentre le lombarde se la vedranno sempre in casa contro Cagliari, due incontri che entrambe possono vincere, ma Cagliari domenica per poco non giocava un brutto scherzo ad Umbertide, chissà che non possa impensierire anche le milanesi. Dopo la nona giornata Pozzuoli è chiamata all’impresa esterna contro Faenza mentre Sesto ha un nuovo incontro casalingo contro Parma. Se al termine di queste due giornate Pozzuoli avrà agganciato Sesto le chance play off per le ragazze di Palumbo saranno reali altrimenti si fa davvero dura. Negli ultimi due match Pozzuoli ha Como in casa e la temibile trasferta di Schio, trasferta che potrebbe addolcirsi se si arrivasse all’ultimo turno con i giochi per il primo posto già chiusi. Mentre le ultime due gare per Sesto sono la difficile trasferta di Lucca e il comodo incontro casalingo con Alcamo. La corsa play off ormai è un’impresa, eppure mai come quest’anno c’erano i presupposti per un campionato di vertice, Umbertide, Parma, Como, Faenza e Sesto non sembrano squadre lontane dal potenziale delle puteolane, un potenziale però molto spesso mortificato da spaventosi cali di tensione. Bisogna terminare la meglio la stagione per programmare in maniera più serena possibile la prossima stagione.

AG