Con i suoi 21 punti di media la Morris è la rivelazione del torneo

POZZUOLI – Cinque partite 4 punti, 2 vittorie in altrettanti incontri casalinghi, due sconfitte esterne più quella all’opening day di Pescara. Questo il bilancio d’ inizio stagione per la GMA – ASA Pozzuoli con la sensazione che questa squadra sia in grado di potersi giocare la salvezza senza grossi affanni specialmente in vista del possibile arrivo della quarta straniera in luogo della Mazzante.

SQUADRA IN CRESCITA – Dopo le due nette sconfitte delle prime due gara, Pozzuoli ha poi mostrato grossi miglioramenti, nella vittoria all’ultimo respiro con Priolo, nella sconfitta di soli due punti a Faenza e nell’ultima vittoria casalinga contro Cagliari nella quale ha dimostrato una certa maturità nello gestire i momenti chiave del match. Ad inizio stagione coach Scotto aveva previsto una GMA – ASA volta alla difesa aggressiva ed invece si trova a guidare una squadra votata all’attacco. Pozzuoli, infatti, ha il secondo miglior attacco della A/1, dietro solo a Taranto, ma contemporaneamente anche la peggior difesa (gravata dalle due prime batoste con Umbertide ed Orvieto).

LA MORRIS LEADER – L’attacco flegreo è trascinato dalla migliore marcatrice del torneo, quella Darxia Morris che con i suoi oltre 21 punti di media sta trascinando le compagne, bene anche la Maznichenko, che con i 14,3 punti di media è nona nella classifica dei punti segnati. Gli equilibri, specialmente offensivi, potrebbero cambiare con l’arrivo della nuova straniera, dovrebbe ad andare ad occupare il tassello lasciato libero dalla Mazzante tra le guardie.

MERCATO – Di mercato parla il deus ex machina della Pallacanestri Pozzuoli Fulvio Palumbo «Stiamo monitorando diverse soluzioni, l’identikit è chiaro una giocatrice di talento non avanti con gli anni che possa sostituire la Mazzante. Le giocatrici sono state individuate, abbiamo diverse soluzioni. Tre americane ma anche una giovanissima serba di talento. Poi certo la soluzione deve essere compatibile con il nostro budget!». La Morris ha fatto vedere grandi cose fino ad ora dando l’impressione, specialmente domenica, che da guardia possa essere ancora più letale. Probabile che a questo punto si punti su una giocatrice in grado di fare sia la guardia che il play.

ANGELO GRECO