Olga Maznichenko si candida ad essere un pilastro della Pozzuoli del futuro

POZZUOLI – Una scommessa! La GMA – ASA Pozzuoli si è presentata ai nastri di partenza di questo campionato con una squadra giovane con poca esperienza in massima serie ma con tanta voglia di far bene. Ed uno dei prototipi di questa scommessa è certamente Olga Maznichenko, ucraina classe ’91, 21 anni talento ed entusiasmo da vendere. Una “puntata” quella fatta su Olga, che ha fatto subito innamorare Pozzuoli, sopratutto per la tenacia che l’ucraina getta sul parquet. Le cifre parlano di 33 minuti di impiego medio, per 14,4 punti e 6,4 rimbalzi, numeri niente male per una esordiente nel nostro campionato, senza un passato importante alle spalle. Ma se lei ha conquistato Pozzuoli, altrettanto la città e l’ambiente hanno fatto con lei. Olga si dice entusiasmata sia da Pozzuoli che dalle compagne e del coach: “Qui è tutto perfetto, la città è bellissima, la squadra ed il coach sono eccezionali anche in allenamento. Spero di restare molti anni qui – dice nel “suo” italiano – Possiamo fare bene e andare forte”.

IN ATTESA DELLA STRANIERA – Per molti questa poteva essere la settimana dell’arrivo della quarta straniera a Pozzuoli. Si pensava che la pausa data dal turno di riposo in campionato, fosse il momento giusto per puntellare un gruppo che già ha fatto bene in questo inizio di campionato, invece ad oggi tutto calmo sul fronte mercato. La scorsa settimana il deus ex machina della Pallacanestro Pozzuoli ci aveva confermato che si stavano valutando 4 soluzioni ma ad oggi niente pare essersi mosso. Domenica a Pozzuoli, intanto, arriva Chieti dell’ex Gonzales, una ghiotta occasione per ottenere altri punti da mettere in cascina per la salvezza. Finalmente si ritornerà a giocare nella tana del Pala Errico

ANGELO GRECO