A Sumatra un bimbo di tre anni ha fumato 40 sigarette al giorno per due anni

SUMATRA – Aldi Rizal è un bambino di 5 anni ma dall’età di 2 anni era capace di fumarsi 40 sigarette al giorno. Una dipendenza che lo ha reso famoso in tutto il mondo ma lo stava portando ad uno stato di salute molto precario, tanto da rivolgersi ai medici di Sumatra per tentare di disintossicarsi dall’abuso di nicotina, che gli stava nuocendo gravemente la salute. Ora non fuma più ma è bulimico tanto da mangiare in modo smodato 24 ore al giorno. Secondo le cronache il bimbo Aldi sarebbe col tempo diventato obeso e il suo peso quindi sarebbe arrivato ad aumentare a dismisura giorno dopo giorno.

UN CASO NAZIONALE – Il bimbo avrebbe sviluppato un peso due volte maggiore a quelli dei bimbi della sua età, sfoderando un appetito troppo smisurato. Ciò potrebbe essere dovuto alla fine del consumo di sigarette, che gli avrebbe lasciato questo problema di bulimia che il bambino sembra non sapere proprio più come contenere. I dottori di Sumatra stanno attualmente verificando le condizioni del bimbo che starebbe diventando un vero e proprio caso-nazionale. Da cercare di guarire assolutamente prima che sia troppo tardi.