BACOLI – Sono lontane le parti. Rischia di saltare il “progetto notturno” dei vigili urbani. L’offerta economica e il piano di lavoro non avrebbero soddisfatto i sindacati di categoria.

IL PROGETTO – Un piano che dovrebbe prevedere tre turni ricoperti da trenta vigili. Dieci vigili a turno e cinque pattuglie formate da due operatori. I sindacati, oltre ad un’offerta economica maggiore ( si parla di 150 euro lorde a notte), chiedono che le pattuglie siano di tre persone in modo da poter affrontare, soprattutto di notte, situazioni pericolose con eventuali balordi.

CARENZA DI PERSONALE – Rischia dunque di essere bocciato il piano “sicurezza” del Comandante Marialba Leone, la quale è costretta già ad affrontare una carenza di personale cronica e alla mancata assunzione dei vigili stagionali.

ADDIO FERIE ESTIVE – Dal canto loro gli operatori municipali, non solo dovrebbero lavorare di notte con tutti i rischi che ne conseguono, ma dovrebbero, inoltre, rinunciare alle ferie estive. Il braccio di ferro è aperto, nei prossimi giorni ci saranno ulteriori sviluppi.

ENZO LUCCI

enzolucci@cronacaflegrea.it