Villa Ferretti

BACOLI – Lavoro di intermediazione per la commissione Beni confiscati alle prese con la querelle scoppiata tra l’amministrazione comunale di Bacoli e l’associazione Asgam in merito alla gestione di villa Ferretti. Lo scorso anno l’associazione di volontariato, costituita da membri della Guardia di finanza e della società civile, dopo aver chiesto, senza buon esito, di usufruire nei mesi estivi della spiaggia limitrofa alla villa per finalità sociali, si rivolse al presidente della Repubblica ed al governatore della Regione Campania Stefano Caldoro. Così nella giornata di martedì 22 maggio 2012 si è tenuta un’audizione della Terza commissione speciale alla quale hanno partecipato il sindaco di Bacoli, Ermanno Schiano, ed il presidente dell’associazione Asgam.

Il sindaco di Bacoli Ermanno Schiano

IL PROGETTO – «In due anni abbiamo sempre cercato di seguire un percorso lineare – ha dichiarato il primo cittadino bacolese – ma
troppo spesso ci siano imbattuti nella testardaggine dell’associazione Asgam. Nonostante ciò abbiamo messo a punto
un progetto che prevede la realizzazione di una ‘’villa del mare’’ con scambi culturali con i Paesi del Mediterraneo grazie ad un protocollo d’intesa syipulato con un consorzio interuniversitario. Sarà realizzata un struttura propedeutica al parco archeologico sommerso di Baia, una biblioteca del mare, saranno inoltre organizzati eventi culturali e musicali negli oltre 17mila metri quadri di spazio verde oggetto di un ulteriire finanziamento concesso.

On.Mafalda Amente

SPIAGGIA PER PORTATORI HANDICAP –  Pomo della discordia tra amministrazione e associazione era stata la spiaggia adiacente Villa Ferretti, ‘vietata’ ai volontari, dopo che per alcuni mesi era stata utilizzata dall’associazione per permettere ai ragazzi diversamente abili di poter fare il bagno da quelle parti. – C’è stata un’interdizione dell’Asl che ha vietato l’utilizzo della spiaggia a causa della presenza di barriere architettoniche – ha chiarito Schiano – Abbiamo messo a disposizione dell’associazione il litorale utilizzato dalla Pro Handicap, che nel periodo estivo consente ai soggetti diversamente abili, che ne facciano richiesta, di accedere al mare gratuitamente con un lido ad essi dedicato e che oggi rappresenta per noi un vero fiore all’occhiello».

ICONA RINASCITA SOCIALE E CULTURALE  –  «Grazie all’impegno della commissione si è venuti a capo della situazione che rischiava di prendere una cattiva piega – ha fatto sapere la vicepresidente della commissione Beni confiscati Mafalda Amente (Pdl) – Siamo entusiasti del progetto illustratoci dal sindaco Schiano e del lavoro che l’amministrazione comunale sta svolgendo per arrivare al pieno recupero di un bene, risalente all’Ottocento, simbolo della lotta alla criminalità organizzata. Villa Ferretti può diventare l’icona della rinascita sociale e culturale della cittadina flegrea, rinascita avviata nella primavera del 2010 con l’insediamento dell’amministrazione Schiano».

CS