BACOLI – Picchiato selvaggiamente per aver chiesto i soldi che gli spettavano dopo un lavoro effettuato in un’abitazione privata. E’ accaduto a Bacoli dove Biagio Costagliola, 42enne tecnico audio, è finito in ospedale a causa delle ferite riportate durante l’aggressione. A colpirlo con un bastone, mentre stava raccogliendo gli attrezzi da lavoro, il committente e un suo parente “infastiditi” dalla richiesta di denaro ritenuta “esagerata” nonostante un accordo iniziale.

I FATTI – Il primo contatto tra la vittima e gli aggressori risale al mese di marzo quando le parti avevano stipulato un accordo per i lavori da effettuare in un’abitazione in via Cuma, a Bacoli, pattuendo un importo di 450 euro. Stando al racconto fornito da Biagio Costagliola ai carabinieri il committente gli aveva versato un anticipo di 150 euro per poi assicurargli il saldo al termine dei lavori. Come da accordi martedì mattina il 42enne iniziava i lavori alle 8.30 per poi terminarli alle 15. A quel punto qualcosa andava storto: il lavoratore chiedeva al genero del committente di saldare il pagamento ovvero la somma di 300 euro ricevendo lamentele per il prezzo e una controproposta di 150 euro. Somma che il lavoratore riteneva inaccettabile e che contestava apertamente scatenando l’ira del proprietario, del genero e della figlia che iniziavano a insultarlo.

L’AGGRESSIONE – Ma in pochi secondi dalle parole si passava alla violenza. «Gli ho risposto che sarei andato dai carabinieri a denunciarlo – racconta Biagio Costagliolia – ma mentre prendevo gli attrezzi per andare via ed evitare ulteriori discussioni il proprietario mi ha colpito con una mazza. A quel punto il genero invece di aiutarmi mi ha afferrato e tenendomi fermo mi ha fatto colpire ancora. Fortunatamente sono riuscito a divincolarmi e a farmi portare dalla mia compagna in ospedale». Dopo l’aggressione Costagliola è stato soccorso dalla compagna e condotto presso l’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli dove i medici hanno diagnosticato contusioni multiple ritenute guaribili in 7 giorni.