L'Anfiteatro di Cuma (panoramio.com)

BACOLI – Quando si dice “questo luogo è un porcile”, mai ci si aspetterebbe di parlare di un sito archeologico come l’Anfiteatro. E invece è proprio in quello di Cuma che sono stati trovati suini e animali da cortile. Nel sito greco di Bacoli infatti la Guardia di Finanza ha rinvenuto l’allevamento in un porcile e una stalla abusivi. Il blitz è stato eseguito dalle Fiamme Gialle della Brigata di Baia, coordinati dal comandante Francesco Alloni, insieme alla Soprintendenza speciale per i Beni archeologici di Napoli e Pompei.

MANUFATTI ILLECITI – Sequestrati i due manufatti illeciti, costruiti in cemento e metallo, denunciati due coloni responsabili dell’abuso edilizio. Intanto gli animali, che restano tra i reperti antichi, saranno trasferiti solo quando la magistratura deciderà l’abbattimento delle stalle. L’Anfiteatro si trova all’esterno della cinta muraria del parco archeologico di Cuma, la prima colonia greca in Occidente fondata nell’VIII secolo avanti Cristo.