Il sindaco di Bacoli Ermanno Schiano

BACOLI –  “Riciclare è bello:  il mondo, un luogo da vivere”. E a disegnare un mondo più pulito saranno proprio loro, i bambini, gli “ecocittadini” del futuro che ieri mattina hanno affollato l’aula magna dell’Istituto Comprensivo “Paolo di Tarso” di Bacoli, una delle scuole che prende parte al concorso promosso dalla Presidenza del Consiglio Regionale della Campania, che in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, ha indetto il premio “Riciclare è bello:  il mondo, un luogo da vivere” che ha come  tema la produzione, la raccolta e il riciclaggio dei rifiuti e come obiettivo quello di promuovere la diffusione di prassi e modelli comportamentali tra i più giovani.

TRIPLICE FORZA –  Una sinergia alunno, scuola e rete istituzionale che vede lo studente  protagonista attivo della sua formazione civica; la scuola capoluogo come ente promotore alla partecipazione e all’attivismo sociale; e la rete istituzionale per promuovere sinergie tese al rispetto dell’ambiente.

L’INCOTRO –   Al Focus di ieri mattina, durante il quale è stato presentato il promo-video che vedrà protagonisti-attori gli alunni della Di Tarso, hanno preso parte il Sindaco di Bacoli Ermanno Schiano, l’assessore all’Ambiente Giuseppe Scotto di Vetta, l’assessore alla Pubblica Istruzione Monica Carannante, l’amministratore della Flegrea Lavoro Renzo Geronazzo e il responsabile tecnico, Beatrice Fabbricatore; e a fare gli onori di casa il dirigente della “Paolo di Tarso” Francesco Gentile insieme a tutto il personale docente.

l'aula magna gremita

ENTUSIASMO –   Tra gli studenti, che si sono mostrati sensibili alla tematica e che durante la mattinata di lavori hanno rivolto domande ai responsabili dell’azienda municipalizzata responsabile della raccolta rifiuti per il Comune di Bacoli i quali, anche attraverso la proiezione di slide, hanno discusso di raccolta, differenziazione, riciclo, riuso, trasformazione del rifiuto in energia

COSCIENZA CIVICA-  « La coscienza civica dei cittadini ci ha permesso che Bacoli in poco tempo diventasse il primo comune della Campania in materia di raccolta differenziata –  ha detto il sindaco di Bacoli Ermanno Schiano rivolgendosi ai giovani presenti in aula – Ma questo risultato rappresenta solo l’inizio del nostro percorso. Ora dobbiamo ottimizzare il servizio ed entrare nella concezione di idee che il rifiuto non è un semplice oggetto del quale disfarsene ma un prezioso mezzo attraverso il quale produrre energia». Infine l’invito degli Assessori all’Ambiente e alla Pubblica Istruzione  Scotto di Vetta e Carannante « Il nostro futuro siete voi, il cambiamento passa attraverso le vostre coscienze».

CS