Il momento della liberazione di una delle 5 tartarughe

BACOLI –  Nel tratto di arenile antistante la località Fusaro, nel tenimento comunale di Bacoli, presso il lido Diana, nella giornata del 30 maggio il personale della Stazione Zoologica di Napoli Anthon Dohrn, con la collaborazione del personale militare dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Pozzuoli e al personale del Corpo Forestale dello Stato – Comando di Pozzuoli, ha riportato allo stato di libertà, dopo una lunga riabilitazione svolta presso il Turtle Point di Napoli, cinque tartarughe della specie “Caretta Caretta”, ritrovate nei mesi addietro lungo il litorale Domitio in gravi situazioni di difficoltà.

MICRO CHIP – Agli animali sono stati applicati dei trasmettitori per individuarne i movimenti nei prossimi giorni e consentire così lo studio delle abitudini alimentari e di vita. All’allegra mattinata, calda e soleggiata, che ha visto finalmente restituire al loro habitat naturale queste dolci creature del mare, hanno partecipato anche numerosi bambini, particolarmente entusiasti dell’evento.

LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]