Via De Rosa, la strada dove è avvenuta la rapina ai danni della gioielleria

BACOLI –  L’assalto è scattato intorno alle 13 in pieno centro, quando i negozi si accingevano a chiudere per la pausa pranzo. In tre, forse con un complice a fare da palo, hanno atteso il momento propizio per entrare in una delle tre gioiellerie che sorgono in via Gaetano De Rosa. Volti coperti e armi in pugno i rapinatori hanno minacciato e poi chiuso il titolare in uno stanzino. L’uomo è stato anche colpito,  ferito alla testa forse con un oggetto contundente. Poi hanno fatto incetta di oro, diamanti, orologi ripulendo cassaforte e vetrine. Pochissimi minuti per mettere i preziosi in tre buste e scappare a piedi per le strade del centro storico, dove probabilmente ad attenderli c’era un complice a bordo di un’auto. Poi la fuga, con un bottino che non è stato ancora quantificato ma che si aggirerebbe intorno a diverse decine di migliaia di euro.

LA VIOLENZA – E’ questo il racconto della rapina ai danni di una gioielleria avvenuta nella tarda mattinata di giovedì a Bacoli, in via De Rosa, all’angolo con via Ercole. A dare l’allarme la vittima, prima di essere soccorsa e trasferita all’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli a causa delle ferite riportate alla testa. L’uomo sarebbe stato colpito al capo dai suoi rapinatori, che poi l’avrebbero rinchiuso in uno stanzino ed agire indisturbati. Sul caso in queste ore stanno indagando i carabinieri della stazione di Bacoli diretti dal maresciallo Carmine Napolitano. I malviventi, probabilmente italiani, sarebbero entrati nel negozio senza grosse difficoltà approfittando anche della presenza del solo titolare all’interno del locale, che li avrebbe scambiati per clienti.  Poi la fuga  tra la folla e il fuggi fuggi generale.

GENNARO DEL GIUDICE