Il plesso Cuma 167
Il plesso Cuma 167

BACOLI – Partiti i lavori di messa in sicurezza e riqualificazione delle scuole della città di Bacoli. Questa mattina è stato montato il primo cantiere al plesso “167 Cuma”, che ospita studenti della scuola primaria e dell’infanzia. Dopo la sottoscrizione del verbale di consegna alla ditta incaricata dei lavori, da parte dell’ufficio tecnico comunale e alla presenza dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Flavia Guardascione, sono stati montati i primi ponteggi.

IL SINDACO SCHIANO – «Entro settembre 2015 riconsegneremo alla città e agli studenti del plesso di Cuma una scuola nuova e confortevole – spiega il Sindaco di Bacoli Ermanno Schiano – Stiamo mantenendo gli impegni presi con la cittadinanza rispettando i punti principali del nostro programma tra i quali c’è la riqualificazione della rete scolastica e la messa in sicurezza degli edifici presenti sul territorio». I lavori rientrano nel progetto di “Messa in sicurezza degli edifici scolastici Plinio il Vecchio, A. Gramsci, 167 Cuma” per il quale è stata investita una somma complessiva di 2.353.847,59 euro. Le opere fanno parte del “Programma Operativo Campania FESR 2007/2013 – Ambito Lavori Pubblici Messa in sicurezza edifici pubblici e scuole”.

 

I FONDI EUROPEI – Si tratta di fondi residui della Comunità Europea a cui il Comune di Bacoli ha avuto accesso dopo l’approvazione di un progetto mediante bando pubblico. Soldi che l’Amministrazione Schiano ha deciso di destinare interamente alla messa in sicurezza e al restyling delle scuole “Antonio Gramsci” di Cappella, “Plinio il Vecchio” e “Cuma 167” di Fusaro e Cuma.
«Con l’avvio del cantiere alla scuola di Cuma ha avuto concretamente inizio quel progetto di riqualificazione e ristrutturazione dell’intera platea scolastica della città di Bacoli, che vedrà l’aprirsi a catena di altri cantieri e la consegna alla cittadinanza di una rete scolastica in cammino verso il futuro» conclude l’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Bacoli Flavia Guardascione.