Un momento della commemorazione dei caduti in guerra (foto Francesco Costagliola)

BACOLI –  «Il 4 novembre è un giorno importante per noi e per le generazioni future. Significa riconoscere il sacrificio di quegli uomini che con coraggio hanno sacrificato la propria vita per regalarci pace e libertà». Con queste parole che il Sindaco di Bacoli Ermanno Schiano ha voluto ricordare i “Caduti di tutte le guerre” indirizzando un pensiero particolare al Sergente Maggiore Michele Silvestri, il militare caduto in Afghanistan lo scorso 24 marzo “Un portatore di pace morto mentre adempiva al proprio dovere”. La Commemorazione, in onore dei Caduti di tutte le Guerre si è svolta sabato 3 novembre nella chiesa di San Gioacchino a Bacoli, con una Santa Messa alla quale erano presenti Autorità civili e militari.

IL RICORDO –  Una giornata all’insegna del ricordo organizzata dal Comune di Bacoli insieme al “Centro Sociale Anziani di Cappella” e in collaborazione con l’ANMI (Associazione Nazionale Marinai Italiani). A termine della funzione religiosa un corteo composto da autorità civili, militari e da numerosi cittadini ha attraversato le strade della città accompagnato dalla Banda Musicale “Città di Bacoli” fino al pontile del porticciolo di Marina Grande dove è stata lanciata in mare una corona d’alloro. Subito dopo, il corteo si è spostato in Villa Comunale, dove è stata deposta una corona di fiori presso il Monumento dei Caduti. Infine, la giornata di Commemorazione si è conclusa a Miseno, presso la sede dell’ANMI,  dove è stata deposta una corona al Monumento ai Caduti in mare.