BACOLI –  Scritte sulle pareti delle abitazioni e un furgone danneggiato perchè completamente tappezzato da parole irripetibili. Non sono mancate nemmeno uova marce lanciate contro i muri e i petardi nella cassetta delle lettere. Questo il bilancio della notte di Halloween a Bacoli.

piazza Alcide de Gasperi

BAIA E MISENO COLPITE – Presa di mira, in particolare, la zona di Baia e di Miseno, il regno della movida bacolese. Chi ci ha rimesso di più probabilmente è un residente di Miseno. La sua auto, parcheggiata di fronte a casa all’esterno della recinzione, è stata tutta ricoperta da scritte con bestemmie e frasi di sfottò. Non mancano svastiche qua e là, anche se non c’è nulla che possa far pensare ad un retroscena politico.

NOTTE INSONNE – Ma a protestare sono la maggior parte dei residenti dell’aree più in voga del momento, per quanto riguarda la movida. “È stata una nottata terribile” – afferma una residente di Baia – . Fino alle 4 non si è riuscito a prender sonno. Urla e schiamazzi continui di giovani che festeggiavano Halloween”. Un rave sotto la finestra.

FIUMI DI ALCOOL – Uno spettacolo indecente, tra consumo di alcool e droghe a cielo aperto, cartelli stradali danneggiati e imbrattamenti. Uno show sconcertante in una area di pregio monumentale come quella di Baia.

ENZO LUCCI
[email protected]