Il 45enne ha accoltellato la vittima e successivamente ha tentato di scappare a Bacoli

BACOLI – Una lite finita a coltellate a seguito della quale è stato arrestato per tentato omicidio, un pregiudicato 45enne, originario di Bacoli. L’episodio è accaduto in una zona periferica della città di Bologna. Erano le 22,30 quando, negli spazi dell’ex “Manifattura Tabacchi”, un palazzone abbandonato e frequentato da tossicodipendenti e clochard, due uomini iniziavano a litigare. All’improvviso uno dei due, un 45enne originario di Firenze, cadeva a terra ferito con 3 coltellate all’addome. Immediati giungevano i soccorsi. La vittima, portata d’urgenza all’ospedale “Sant’Orsola” veniva sottoposta a un delicato intervento chirurgico durante il quale gli veniva asportata la milza. L’uomo fortunatamente non è in pericolo di vita.

CACCIA ALL’AGGRESSORE – Intanto partivano le indagini da parte della Squadra mobile di Bologna. Secondo la ricostruzione degli investigatori, all’origine del litigio ci sarebbe una dose di eroina non pagata. L’aggressore veniva rintracciato grazie alle testimonianze dei presenti e all’utilizzo delle intercettazioni che permetteva ai poliziotti di arrestare Luciano Rimauro, 45enne nato a Bacoli. L’uomo veniva rintracciato nella stazione fiorentina di Santa Maria Novella in un’operazione congiunta tra Squadra Mobile e Polfer.

VOLEVA TORNARE A CASA –Dopo l’aggressione gli inquirenti hanno accertato che Rimauro voleva prendere un treno per tornare a Bacoli. L’uomo, al momento dell’arresto, avrebbe ammesso le colpe. Le accuse per lui sono di tentato omicidio, ingiurie e porto abusivo di strumenti atti ad offendere. Sei anni fa il 45enne era finito in manette per un altro accoltellamento. Alla base, anche in quell’occasione ,affari legati alla droga.

LUCA FLORENZA