BACOLI – Brucia una vasta porzione di terreno incolto in via Cerillo. Fiamme e colonne di fumo nero si levano alte dalla collinetta antistante Villa Cerillo ed il Parco ad essa attiguo. La zona è in emergenza dalle 12 di questa mattina quando le lingue di fuoco hanno iniziato velocemente ad ingoiare diversi ettari di vegetazione. Alimentate dal vento, hanno aperto due fronti lambendo le case e costringendo la Polizia Municipale ad interdire l’accesso all’arteria che da via Risorgimento conduce a Viale Olimpico.

EVACUATA UNA CASA – In via precauzionale una casa è stata evacuata. L’anziana che vive all’interno dell’abitazione è stata soccorsa ed allontanata. Sul posto, in queste ore, oltre agli Agenti di Polizia Municipale, anche i volontari della Protezione Civile “Falco” ed una squadra dei Vigili del Fuoco che con non poche difficoltà sono impegnati a domare le fiamme. A rendere difficoltose le operazioni di spegnimento, il vento forte che potrebbe ostacolare anche il lavoro dei soccorsi aerei, prossimi ad intervenire. Da circa tre ore, infatti, si attende l’arrivo di un Canadair che raggiunga la zona alta della collinetta.

FUMO NERO E ARIA IRRESPIRABILE – Il fumo nero ed intenso ha sprigionato un odore acre di materiale plastico bruciato avvertito anche nel limitrofo comune di Monte di Procida. Il rogo, divampato per cause ancora da accertare, non avrebbe danneggiato le abitazioni vicine, ma è ancora forte la paura nei residenti, anche a causa dell’aria divenuta irrespirabile.