Il sindaco di Bacoli Ermanno Schiano

BACOLI – Con l’83% di raccolta differenziata Bacoli ha vinto la IX edizione del “Premio Comuni Ricicloni Campania 2013” di Legambiente. Il comune flegreo si è piazzato primo nella graduatoria dei comuni con popolazione tra i 20mila e i 50mila abitanti e tra i primi cinque della Campania con numeri da record: 12.807.482 di chilogrammi raccolti nell’intero anno con una media di 469,52  chilogrammi per abitante.

 

LA RACCOLTA – Un risultato che arriva dopo il riconoscimento dello scorso luglio quando, con l’80,4% di raccolta, Bacoli risultò essere il comune del Sud Italia ad avere la percentuale più alta di raccolta differenziata; il terzo tra i comuni sopra i 10 mila abitanti nella classifica di “buona gestione” della raccolta rifiuti; e tra i 12 comuni “Eco-campioni” della Campania in materia di raccolta differenziata della carta e del cartone. Sono definiti comuni ricicloni 2013 tutte quelle amministrazioni che hanno raggiunto la percentuale del 65% (come richiesto dalla normativa vigente), mentre per stabilire la classifica generale e la premiazione dei comuni è stato definito un metodo di valutazione, che tiene conto della percentuale di raccolta differenziata raggiunta dai comuni nel 2012 e della valutazione delle buone pratiche adottate dagli stessi. Dalla somma dei due indicatori è fatto derivare l’indice IPAC (Indice di prestazione ambientale del comune) che stabilisce la graduatoria finale.

 

TEMPI RECORD – In Campania sono 67 i comuni che hanno raggiunto la percentuale del 65% come previsto dalla legge.«Questo ennesimo riconoscimento è la prova che questa Amministrazione continua a lavorare per migliorare quanto di buono fatto negli ultimi anni.– afferma il Sindaco di Bacoli Ermanno Schiano – I dati della nostra raccolta sono costantemente in crescita e testimoniano la corretta gestione dei rifiuti che in tempi record ha raggiunto grandi numeri passando dal 7% all’83% in appena due anni e mezzo. Ora, – prosegue Schiano – oltre a migliorare la qualità della raccolta differenziata, intensificheremo la lotta agli sversamenti illegali di rifiuti con il nuovo sistema di videosorveglianza installato su tutto il territorio. Un’arma in più per combattere gli incivili e tutelare l’ambiente».