BACOLI – Riqualificare le aree degradate e ripristinare una situazione di decoro e normalità. L’obiettivo dell’assessore delegato Beatrice Fabricatore parte dalla frazione del Fusaro. Per l’intera giornata di venerdì 25 agosto, gli operatori della Flegrea Lavoro, la società che si occupa della raccolta dei rifiuti sul territorio, hanno proceduto ad una prima operazione di bonifica del parcheggio antistante il Compendio Vanvitelliano e del lungolago del Fusaro.

RIPULITE LE SPONDE DEL LAGO – «Gli interventi iniziati alle 6 del mattino – spiega in una nota il Partito Democratico di Bacoli – hanno fruttato la rimozione di ingombranti e rifiuti dai bordi del lago e del parcheggio. Un accumulo di immondizia tale da riempire ben due camioncini. Si tratta solo uno degli interventi, disposti il 7 agosto scorso dall’assessore Fabricatore, e previsti dal piano straordinario per il decoro urbano varato dall’Amministrazione Picone appena due settimane fa e che comincia ad entrare in vigore». «Un grazie particolare agli operai della Flegrea Lavoro – conclude il centrosinistra bacolese – spesso costretti a lavorare in condizioni degradate, ed ai cittadini attivi che con le loro segnalazioni esercitano una fondamentale funzione di controllo del territorio».

GLI OBIETTIVI – Il “Piano per la cura del territorio” prevede un cronoprogramma quadrimestrale per la pulizia dei tombini, la cura della pubblica illuminazione, la manutenzione di strade, marciapiedi, parcheggi, giardini a cominciare dalle Periferie. Queste le linee guida: nell’ambito dei succitati interventi, sarà attuato, una volta apposta adeguata cartellonistica un “piano di spazzamento urbano” che programmi settimanalmente la pulizia di tutti i quartieri; inoltre sarà fatta richiesta all’Asl Napoli2 Nord una disinfestazione semestrale del territorio ed alla Città Metropolitana, di pulire annualmente il canale di Cuma. Un ultimo proposito, ma non meno importante, riguarda la riapertura dei bagni pubblici a cominciare da quelli insistenti nella Villa comunale, cuore pulsante del paese.