BACOLI – A poco più di una settimana dal sequestro della “zattera bar”, il Roof&Sky riapre le sue porte ai clienti. Ad emettere la sentenza è stato proprio il Tribunale di Napoli che, grazie all’istanza presentata dall’Avvocato difensore Luigi Ferrante, è stata dimostrata la regolarità sia del contratto firmato con il Centro Ittico Campano, società pubblica che gestisce il bacino lacustre, che dell’attività commerciale.

IL SEQUESTRO- La zattera mobile di circa 140 mq e dal valore di 400.000 euro, veniva sequestrata circa dieci giorni fa a seguito di un controllo effettuato dalla Finanza del Reparto Operativo Aeronavale e del Comando Provinciale di Napoli. I controlli effettuati dalle Fiamme Gialle infatti, avevano rilevato che la struttura dotata di motori, si spostava all’interno del Lago Miseno non rispettando le norme previste dal codice della navigazione. Inoltre  i finanzieri, avevano rilevato anche la mancata emissione di scontrini nei confronti di alcuni clienti. Tutti motivi che hanno portato poi al sequestro del bar. Alla luce però delle ultime indagini e delle nuove prove presentate al Tribunale di Napoli, pare si sia risolto tutto nei migliori dei modi tanto da permettere ai proprietari di riprendere la quotidiana attività commerciale.