L'interno della palestra

BACOLI –  Finalmente il Secondo Circolo didattico “Plesso Bellavista” di Bacoli riavrà la sua palestra. La riapertura dell’edificio sportivo è arrivata stamattina, alla presenza del sindaco di Bacoli Ermanno Schiano e dell’assessore alla Pubblica Istruzione Monica Carannante che hanno assistito al “passaggio di consegne” tra i responsabili della ditta che ha effettuato il lavori di riqualificazione della struttura e il preside dell’istituto Gennaro Rocco.

RIAPERTURA –  Pertanto da domani i circa 620 piccoli alunni della scuola dell’infanzia e primaria di via Bellavista potranno finalmente giocare in una struttura idonea e con tutti i confort. La riapertura della palestra attigua all’edificio scolastico arriva dopo i lavori di riqualificazione durati circa 2 mesi, costati circa 40mila euro e che rientrano in una serie di interventi che stanno interessando tutti gli istituti scolastici presenti sul territorio.

L'esterno della palestra

I LAVORI –  Durante i lavori di riqualificazione è stata effettuata la pulizia del pavimento, allacciati i riscaldamenti, rifatto l’intonaco, rese idonee le aperture degli infissi ed ampliato l’ingresso alla struttura, montata una pensilina realizzata con materiale translucido per collegare la palestra all’edificio scolastico consentendo così ai bambini di spostarsi tra una struttura e l’altra anche durante le giornate di pioggia; e collocati marmi lungo le rampe di scale. Inoltre è stata realizzata la osa in opera dell’impianto antincendio e realizzati una serie di interventi all’esterno delle strutture che ospitano scuola e palestra.

OBIETTIVI –  «Finalmente questi bambini potranno avere uno spazio idoneo dove poter svolgere in piena sicurezza tutte le attività sportive che vogliono – ha dichiarato il sindaco di Bacoli Ermanno Schiano – Il nostro obiettivo rimane quello di migliorare le strutture scolastiche  e la loro offerta formativa» Soddisfazione arriva anche da parte dell’assessore alla pubblica istruzione Monica Carannante «Era ora che a questi bambini venisse consegnata una struttura idonea per le loro attività che finora veniva svolte nelle aula. A breve termineremo anche gli interventi alla scuola di Miseno»