100 milioni di euro per il progetto "Microcredito" (foto web)

BACOLI –  “Promozione della piccola imprenditoria e soccorso alle aziende in difficoltà”. Questa la “mission” del progetto di “Microcredito” voluto dalla Regione Campania e condiviso dal Comune di Bacoli che è stato approvato recentemente dalla Giunta Regionale e con il quale si finanzieranno le iniziative imprenditoriali. L’obiettivo primario del “Microcredito” è sostenere l’avvio e l’investimento di attività imprenditoriali da parte di soggetti socialmente svantaggiati e di cooperative sociali. Il prestito, che va da un minimo di 5mila euro a un massimo di 25mila euro, sarà concesso con un tasso di interesse nullo e una rateizzazione a cadenza mensile a partire dal sesto mese.

NUOVI POSTI DI LAVORO –  «Siamo pronti ad istituire uno specifico sportello informativo per i cittadini e per le imprese – afferma il Sindaco Ermanno Schiano – vogliamo fare in modo che nessuna opportunità venga persa. Anche se si tratta di finanziamenti non particolarmente ingenti, l’iniziativa potrà creare nuovi posti di lavoro soprattutto per chi ha voglia di mettersi in proprio o per chi, attualmente, non è in condizioni di chiedere un prestito bancario». Il “microcredito” ha una dotazione complessiva di 100 milioni di euro del Fondo sociale europeo (Fse) 2007-2013 e sostiene le microimprese e le pmi (piccole e medie imprese)  poste in essere da soggetti svantaggiati o tradizionalmente “non bancabili” e il sistema dell’impresa sociale legato al ”terzo settore”. Il primo bando, che sarà emanato nei prossimi giorni, metterà a disposizione un primo finanziamento di 65 milioni di euro complessivi.

SOSTEGNO ALLE PICCOLE IMPRESE – «E’ un’occasione per sviluppare l’offerta di servizi privati sul territorio legati al turismo e ai beni culturali – ha aggiunto l’Assessore alle attività produttive del Comune di Bacoli Giuseppe Scotto di Vetta, che ha evidenziato la necessità di sinergie con gli Enti locali e la Regione per definire i settori prioritari e strategici per i diversi territori –  Ma anche per sostenere e promuovere il settore dell’ITC, della nautica e del commercio che oggi sono particolarmente colpiti dalla crisi economica e finanziaria. Regione e Comune lavoreranno insieme anche per comunicare i dettagli dell’iniziativa». Soddisfatto  l’Assessore Regionale alle attività Produttive Sergio Vetrella «Auspico che soprattutto i giovani approfittino di questa iniziativa, che darà loro un’ importante occasione, visto che, secondo le nostre stime, si potranno produrre almeno 4-5mila posti di lavoro».

CS