BACOLI – Aveva preso in affitto un appartamento per utilizzarlo come base di spaccio di marijuana. Così è finito nei guai il “rapper” Manuel Vitale, un 32enne di Salerno già noto alle forze dell’ordine. L’uomo nascondeva la droga in un pensile della cucina dove i carabinieri della stazione di Bacoli hanno rinvenuto un involucro contenente 90 grammi di marijuana, 6 dosi della stessa sostanza, 35 euro, un bilancino di precisione e bustine di cellophane.

LO SPACCIO – Nella circostanza, inoltre, i militari hanno bloccato un 19enne di Bacoli sorpreso mentre usciva dall’abitazione del suo fornitore: in tasca aveva il grammo di erba appena comprato; è stato segnalato al Prefetto. Vitale invece è stato tratto in arresto per spaccio e detenzione di stupefacente a fini di spaccio e, dopo il giudizio direttissimo, condannato a 6 mesi con pena sospesa; è stato anche allontanato dal comune di Bacoli con un foglio di via obbligatorio.