Il sindaco di Bacoli, Ermanno Schiano

BACOLI –  Questa mattina, a seguito del blocco totale del sevizio ferroviario sulle linee di Cumana, Circumflegrea e Circumvesuviana che ha provocato innumerevoli disagi a migliaia di pendolari in tutta Napoli e Provincia, il sindaco del comune di Bacoli Ermanno Schiano ha inviato una nota di sollecito alle autorità competenti. Nella missiva, oltre a sottolineare i disagi che i cittadini di Bacoli stanno vivendo in queste ore, con la città completamente isolata, il Primo cittadino ha fatto esplicita richiesta per il «ripristinoad horas” del servizio di trasporto».

LA NOTA  è stata inviata al Prefetto di Napoli, all’assessore ai Trasporti Sergio Vetrella, al presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, al presidente della Commissione Trasporti Domenico Siano e al presidente della Sepsa Alfonso Cecere. «Come è noto, l’attuale situazione del trasporto pubblico su ferro, gestito in regime di concessione dalla Società SEPSA, è caratterizzata da una forte criticità, che provoca una ricaduta estremamente negativa sull’utenza –   –

« E’ NOTO ALTRESI’ CHE LA SEPSA – scrive Schiano è l’unica azienda di trasporto pubblico che collega Bacoli al capoluogo, sede di scuole, ospedali e lavoro per tanta parte della Popolazione locale. Nostro malgrado, si deve prendere atto che in data odierna, al di là dei disagi strutturali, sopra evidenziati, si è verificato un blocco totale del sistema di trasporto ferroviario che sta provocando forti disagi  all’utenza e problemi di ordine pubblico, isolando completamente il territorio comunale. Ciò posto, al fine di evitare l’insorgere di situazioni caratterizzate da un alto livello di conflittualità sociale – conclude il sindaco della cittadina flegrea – si chiede, con forza, di porre in essere quanto di rispettiva competenza, per ripristinare “ad horas” il servizio»