BACOLI- Un bambino di due anni è il protagonista di una tragedia sfiorata oggi al Lido Accademia Aeronautica di Miliscola, che a causa di un baccone andato di traverso ha rischiato una brutale morte da soffocamento.

LA STORIA-Il bambino si trovava questa mattina al mare con la madre e il nonno per trascorrere una tranquilla giornata di relax,giornata che però ha visto sfiorare il dramma trasformandosi in un vero e proprio incubo.Il piccolo,già sofferente a causa di una forma di diabete,stava mangiando tranquillamente del formaggio quando improvvisamente un pezzettino gli è andato di traverso.La madre, che in quel breve lasso di tempo aveva il figlio in braccio e di spalle, non si era resa conto di nulla.

UNA TRAGEDIA SFIORATA- Il fato però ha voluto che il piccolo si trovasse di faccia a Nunzio Pisano,Comandante del Distaccamento Straordinario di Miliscola dell’ Accademia Aeronautica Militare di Pozzuoli, che appena notato il colore cianotico del bambino è intervenuto immediatamente per salvarlo.In un primo momento il Comandante aveva applicato la manovra di Heimlich, tecnica di primo soccorso che prevede l’alternarsi di 5 colpi alla schiena con 5 spinte addominali, non riscontrando però alcun successo.A quel punto, in preda alla paura che il bambino potesse seriamente non farcela il Comandante Pisano con l’aiuto del dipendente civile Domenico Mazzella piega il bimbo verso il basso iniziandogli a dare dei colpettini sulle spalle.Grazie al secondo tentativo infatti il bambino riesce finalmente a respirare di nuovo.Una tragedia che , grazie alla prontezza e alla fermezza di un “angelo militare” è stata sfiorata per un pelo.Sotto shock invece la mamma e il nonno del piccolo che solo in un secondo momento hanno realizzato il pericolo scampato.