L'auto ribaltata contro il muro

BACOLI –  Ha perso il controllo della sua automobile che dopo aver sfondato la recinzione di un terreno si è ribaltata schiantandosi poi contro un muro. Dall’abitacolo finito sottosopra  è uscito un giovane, il cui volto era una maschera di sangue, che ha avuto la forza di scavalcare il muro contro il quale si era appena schiantato per andare a chiedere aiuto nel ristorante vicino. Immediatamente sul posto giungeva un’ambulanza del 118 che trasportava l’uomo al vicino pronto soccorso dell’ospedale “Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli”. Le sue condizioni fortunatamente non sono gravi.

LE CAUSE –  Ma è giallo sulla dinamica dell’incidente che si è verificato ieri poco dopo le 12.30 in via Cuma a Bacoli. L’impatto è avvenuto all’altezza del civico 430 dove una Smart proveniente da Fusaro e diretta verso Arco Felice vecchio dopo essere uscita di strada ha sfondato la recinzione di un appezzamento di terreno che sorge a ridosso della strada e dopo aver fatto un volo di diversi metri si è capovolta andandosi a schiantare contro il muretto che divide il campo dal ristorante “Anfiteatro Cumano”. Un impatto che ha distrutto la piccola utilitaria alla guida della quale c’era un giovane.

L’IMPATTO –  Dalle condizioni in cui si trovava la vettura e dai danni provocati è probabile che la Smart viaggiasse ad alta velocità. La vettura infatti dopo aver varcato la linea che delimita il margine destro della corsia ha poi travolto la recinzione in legno e rete metallica scagliandola a diversi metri di distanza dal punto dell’impatto. Alcuni testimoni sul posto avrebbe anche raccontato di aver sentito un botto prima che l’auto finisse fuori strada.  Tra le ipotesi non si esclude che l’automobilista fosse impegnato in un inseguimento e dopo aver speronato il veicolo sia poi finito fuori strada. Ma ovviamente questa è solo una delle ipotesi formulate nei primissimi minuti che hanno seguito l’incidente e che potranno trovare riscontro o meno solo dopo le indagini. Sul posto subito dopo il grave incidente sono giunti i Carabinieri della Compagnia di Pozzuoli e successivamente gli agenti del corpo di Polizia Municipale di Bacoli.

GENNARO DEL GIUDICE

LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]