Il sindaco di Bacoli Ermanno Schiano

BACOLI –  Il Sindaco di Bacoli Ermanno Schiano e l’Assessore al Demanio Giuseppe Carannante rendono noto che, nell’ambito delle trattative finalizzate a rendere fruibili gli arenili militari da parte della cittadinanza locale, lo stabilimento balneare che fa capo all’Esercito, nonché quello denominato “CRDD”, non hanno aderito alla proposta dell’Amministrazione Comunale che consentiva ai cittadini di Bacoli di usufruire degli stessi benefici dei militari nell’utilizzo delle strutture, al prezzo di 1 euro e 50 centesimi ad ombrellone.

L'Assessore Giuseppe Carannante

IL RIFIUTO – Tale proposta dell’Amministrazione dava l’opportunità agli stabilimenti in parola di fruire di una riduzione della tassa di smaltimento rifiuti solidi urbani nella misura del 25%, quota ritenuta troppo bassa dall’Amministrazione militare per consentire ai cittadini bacolesi di usufruire dei servizi al prezzo di cui sopra. Il Comando Militare, nel rigettare la proposta dell’Amministrazione Comunale e pretendendo un prezzo superiore (2 euro e 50 centesimi per ombrellone), ha comunicato formalmente che non valuterà ulteriori proposte da parte dell’Amministrazione Comunale e, conseguentemente, l’autorizzazione all’accesso in favore dei residenti di Bacoli al prezzo favorevole di 1 euro e 50 centesimi, sarà revocata con decorrenza immediata.

CS