Il logo della manifestazione europea

BACOLI – Anche quest’anno l’amministrazione comunale bacolese intende aderire all’iniziativa di eco internazionale delle “Giornate Europee del Patrimonio” del 24 e 25 settembre. In occasione della manifestazione, che accumuna i 49 Stati Europei, gestita a livello locale e patrocinata dalla Commissione Europea e dal Consiglio d’Europa, anche Bacoli apre le porte dei suoi luoghi d’arte più belli.

LA CULTURA COMUNE EUROPEA– Scopo dell’evento, che anche quest’anno si presenta con il consueto slogan “Italia Tesoro d’Europa”, è in primis  favorire sempre di più lo scambio culturale tra i vari Stati dell’UE attraverso la condivisione delle radici storiche dei paesi comunitari, che su ogni territorio sono visibili nelle bellezze del patrimnio artistico, storico e culturale.

I SITI DA VISITARE- Saranno aperti al pubblico gratuitamente i siti artistici distintivi della città di Bacoli.

-Il Parco monumentale di Baia in via Bellavista, (info.081/8040038).

-La Piscina Mirabile in località Pennata, (info.081/5233199).

-Il Parco Archeologico Sommerso di Baia presso il piccolo porto (info.801/5235992).

-La Grotta della Dragonara a Miseno (info.081/5235593).

-L’Ostrichina e la Casina Vanvitelliana nel Parco del Fusaro il giorno 24 dalle ore 10 alle ore 13.

-Il Museo Archeologico dei Campi Flegrei presso il Castello di Baia sarà visitabile su richiesta, (info.081/5233797).

-Il Parco Archeologico delle Terme di Baia sarà visitabile invece con prenotazione obbligatoria, (info.848800288).

ROBERTA LUCCI
[email protected]