Il giovane ha rubato 30 chili di limoni

BACOLI –  Un furto di limoni gli costerà  4 mesi di galera. E’ questa la condanna inflitta dal Giudice del Tribunale di Napoli a P.L.D.M., 18 anni appena compiuti, residente a Pozzuoli in via Scalandrone e già noto alle forze dell’ordine. Il giovane è stato arrestato nella giornata di mercoledì dai carabinieri della stazione di Bacoli diretti da Comandante Carmine Napoli che lo hanno sorpreso in un terreno in via Cornelia dei Gracchi a Bacoli mentre cercava di dileguarsi dopo aver rubato 30 chilogrammi di limoni. Il 18enne fermato veniva quindi condotto prima nella locale stazione e poi, in attesa del rito per direttissima, agli arresti domiciliari. Poche ore a casa pe il 18enne prima di comparire dinanzi al Giudice del Tribunale che lo condannava a 4 mesi di reclusione in carcere. Quindi l’appena 18enne veniva rinchiuso nel carcere di Poggioreale per aver rubato dei limoni.

POLEMICHE –  Una decisione restrittiva e una condanna che hanno suscitato polemiche per la loro “durezza”. Lo scorso 27 giugno tra Pozzuoli e Lago Patria andò in scena uno spettacolare inseguimento tra agenti di Polizia e due ladri che avevano rubato oggetti in diverse auto. La fuga da parte dei malviventi a 230 chilometri orari mise a repentaglio l’incolumità di automobilisti e pedoni. Dopo il furto e la fuga ci fu anche la resistenza agli agenti, che però riuscirono ad arrestarli. Il giorno dopo entrambi furono processati per direttissima e condannati a 10 mesi di reclusione ma con pena sospesa: il più piccolo dei due in quanto minorenne fu trasferito nel centro di prima accoglienza ai Camaldoli; mentre il secondo, senza precedenti penali, fu accompagnato a casa.