L'area di servizio di San Nicola Ovest su A1

NAPOLI – Sempre più frequenti i furti di auto nelle aree di servizio, incrementati nel 2013 sui tratti autostradali. Due uomini residenti a Melito avevano messo a segno 80 furti di autovetture. Sono stati arrestati per furto aggravato S. B. di 33 anni e R. M. di 31 entrambi pregiudicati e residenti a Melito di Napoli.

TENEVANO D’PCCHIO LE VITTIME – L’arresto, da parte del dirigente della sezione polizia Stradale di Napoli, primo dirigente della Polizia di Stato, Maurizio Casamassima, è scaturito quando una pattuglia della unità dipendente distaccata sottosezione Polizia Stradale Napoli Nord, entrava nell’area di servizio “San Nicola Ovest” sita in autostrada A/1 Napoli – Milano, dove a lì a poco, sopraggiungeva un’auto Opel Corsa con a bordo due persone che sostando rimanevano in auto ad osservare le persone che giungevano in detta area di servizio. Dopo aver individuato una  Mercedes E220, i cui occupanti si erano allontanati verso l’esercizio di ristorazione, uno dei due malviventi, avvicinatisi all’auto ha scassinato la portiera e si è impossessato furtivamente di alcuni bagagli.

80 FURTI GIA’ MESSI IN ATTO – Subito dopo, raggiunto dal complice a bordo del veicolo tentavano la fuga, attraverso la rampa di immissione autostradale. Prontamente la pattuglia operante si poneva all’inseguimento, impedendola fuga, ponendosi con la vettura di servizio all’imbocco autostradale. Le due persone venivano fermate e tratte in arresto, mentre i bagagli trafugati venivano restituiti ai proprietari. Le prime indagini hanno evidenziato il coinvolgimento dei malfattori in almento 80 episodi di furto nelle aree di servizio campane. Entrambi gli arrestati venivano processati con “Giudizio Direttissimo”, B. S. condannato 10 mesi con pena sospesa,  R. M. condannato ad 1 anno e mesi 2 di reclusione in regime di arresti domiciliari.