POZZUOLI – Un garage adibito ad officina con tanto di montacarichi e dispositivo “jammer” per inibire il segnale GPS e mandare in tilt gli antifurti satellitari. E’ quanto hanno scoperto i carabinieri della stazione di Licola che hanno fermato per riciclaggio e ricettazione il 34enne Domenico Carandente, personaggio già noto alle forze dell’ordine. Al momento del blitz dei militari l’uomo stava smontando una Peugeot intestata a una società di noleggio in provincia di Cuneo e rubata pochi giorni fa a Napoli, nel Rione Traiano.

L’OFFICINA – All’interno dell’officina abusiva, ricavata in un garage di proprietà dell’uomo, i carabinieri hanno trovato un montacarichi per tenere in sospensione le auto da smontare, il dispositivo jammer e vari arnesi. Dopo il blitz il locale e l’intera strumentazione sono stati sottoposti a sequestro, mentre Carandente è stato trasferito nel carcere di Poggioreale. Inoltre nei suoi confronti il Gip di Napoli ha convalidato la misura e disposto il divieto di dimora nel comune di Pozzuoli.