L'auto ribaltata

POZZUOLI –  E’ finito sul parapetto della strada prima di ribaltarsi dopo un volo di oltre dieci metri. Nell’abitacolo, tra le lamiere dell’auto accartocciata, in fin di vita c’era un 43enne di Monterusciello, F.A., residente in via Viviani. L’uomo in queste ore sta lottando contro la morte nel reparto di rianimazione dell’ospedale “Santa Maria delle Grazie”: le sue condizioni sarebbero gravissime. L’incidente si è verificato intorno alle 14 di ieri lungo la Variante Anas, tra gli svincoli di Varcaturo e Lago Patria, direzione verso la quale il 43enne stava viaggiando. Era da solo a bordo della sua Fiat Grande Punto quando improvvisamente, per motivi ancora in fase di accertamento da parte degli agenti della Stradale, ha perso il controllo della vettura finendo fuori strada.

AUTO RIBALTATA E ACCARTOCCIATA –  Uscito dalla corsia di marcia, il veicolo finiva sul terreno che funge da parapetto sul lato destro della carreggiata. A quel punto, secondo le prime ricostruzioni effettuate sul posto, l’auto si ribaltava dopo un volo di oltre dieci metri.  Fortunatamente, al momento dell’uscita di strada, nessun altro veicolo veniva coinvolto. Completamente distrutta la Grande Punto, schiacciatasi sulla parte superiore. All’interno dell’abitacolo gravemente ferito F.A.: per estrarlo dalle lamiere era necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco. Sul posto giungevano i sanitari del 118 e gli agenti della Polizia Stradale che effettuavano i rilievi del caso. Restano da chiarire le cause che hanno provocato l’uscita di strada della vettura: una distrazione, l’alta velocità, un improvviso ostacolo, un malore. Diverse le ipotesi che in queste ore sono al vaglio degli inquirenti che hanno disposto il sequestro della vettura. Per rimuovere il mezzo finito ad oltre dieci metri dal margine della carreggiata è stato necessario l’intervento di un mezzo del servizio di soccorso stradale di Pozzuoli.

GENNARO DEL GIUDICE

LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]