La donna è stata fermata grazie all'intervento della Polizia

NAPOLI – Ieri mattina, gli agenti del Commissariato di Polizia Poggioreale, sono dovuti intervenire a Corso Malta per impedire ad una donna atteggiamenti persecutori nei confronti di un 50enne rappresentante di commercio. La donna, una 40enne russa, aveva avuto in passato una relazione con il rappresentante, ma da tempo i due non si frequentavano più. Nonostante i tentativi di allontanarla, l’uomo non era riuscito però a liberarsene. La 40enne sostava spesso sostava per ore sotto la sua abitazione.

ATTI PERSECUTORI – Proprio la notte scorsa, verso le 2,30, la cittadina russa aveva insistentemente suonato al citofono, disturbando tanto il suo sonno che quello dei condomini. La donna non aveva voluto sentir ragione e pertanto la vittima della sua attività persecutoria ha chiamato la Polizia, subito intervenuta. Giunti sul posto, gli agenti hanno sulle prime provato a far ragionare la donna, ma quest’ultima ha iniziato a sbraitare. A questo punto hanno quindi deciso di condurla in Commissariato, tanto per porre termine alla situazione, quanto per identificarla. La 40enne è stata pertanto denunciata per atti persecutori e contemporaneamente invitata a recarsi presso l’Ufficio Immigrazione della Questura per regolarizzare la sua posizione di cittadina straniera soggiornante sul territorio italiano.