MONTE DI PROCIDA–  Si è tenuta ieri presso la sala Ostrichina del complesso vanvitelliano del Fusaro la presentazione di Art Explosion, l’importante manifestazione che coinvolgerà i comuni di Pozzuoli, Bacoli e Monte di Procida in qualità di soggetto capofila. Archeologia ed arte contemporanea: questa la sfida dell’evento che renderà protagonisti i Campi Flegrei dal 21 ottobre all’11 dicembre.

Un momento della conferenza stampa

IL PROGETTO– Inserita tra le iniziative di promozione e valorizzazione del patrimonio culturale della regione Campania, Art Explosion intende coniugare passato e presente per il rilancio dei Campi Flegrei coinvolgendo artisti, registi, e coreografi di fama nazionale ed internazionale. La Necropoli di Cappella, il Castello di Baia, il Tempio di Diana e di Venere, il Complesso Vanvitelliano, Palazzo Toledo, Macellum saranno alcuni dei palcoscenici d’eccezione per gli eventi in programma. Visite guidate, un concorso di Street Art, tre mostre, spettacoli teatrali, danza e tanto altro ancora: tutto questo è Art Explosion che, in un momento particolare di crisi economica, ha deciso di investire tutto sulla cultura per creare indotto e aprire le porte dei Campi Flegrei ai visitatori esterni. Un progetto premiato per la forte sinergia territoriale, per l’elemento innovativo ma anche per la compartecipazione dei privati.

IL SINDACO IANNUZZI –Si tratta di un progetto innovativo– ha commentato il sindaco Franco Iannuzzi- ricco di firme e contenuti importanti. Attraverso l’arte e la cultura possiamo contribuire a superare questo momento difficile. È senza dubbio un progetto a favore della collettività e che fa in modo che i comuni di Monte di Procida, Bacoli e Pozzuoli possano fare squadra, uniti ed insieme per lo sviluppo della nostra magnifica terra. E di questo ne siamo assolutamente orgogliosi”.

ANNARITA COSTAGLIOLA
[email protected]