NAPOLI – Ieri mattina Franco Alfieri, capo staff del Presidente della Giunta Regionale De Luca, ha ricevuto una ampia e articolata delegazione del Coordinamento Intersindacale delle Imprese Funebri della Campania sul tema della piena attuazione della Legge Regionale di riordino del settore. I rappresentanti del Coordinamento nel corso dell’incontro hanno ribadito il loro giudizio positivo relativamente ai tre recenti regolamenti emanati nello scorso mese di dicembre ed hanno, principalmente, ribadito la necessità di rinnovare la Consulta e nominare i rappresentanti dell’Osservatorio per la Legalità delle imprese funebri, come previsto dalla legge regionale 7/2013. Con viva soddisfazione del coordinamento l’Avv. Alfieri ha assunto l’impegno di rinnovare la Consulta e di nominare l’Osservatorio entro questo mese di gennaio. Alfieri, infatti, ha dichiarato di ritenere fondamentali questi due organismi per un sempre migliore e corretto svolgimento dei servizi funebri e cimiteriali a favore delle famiglie, dei Comuni e delle imprese regolari che vanno aiutate e difese dall’abusivismo e dall’illegalità.

SODDISFAZIONE – «E’ stato un incontro cordiale e molto utile, -ha dichiarato Luigi Cuomo Presidente dell’Associazione Antiracket SOSIMPRESE e referente della LAIF Confesercenti della Campania- L’impegno assunto dal Avv. Alfieri va proprio nella direzione da noi sostenuta da tempo per la quale, senza il rinnovo della Consulta e la nomina dell’Osservatorio, la Legge Regionale, non sarà mai attuabile completamente.» «Riteniamo urgente la piena attuazione della recente Legge Regionale che riordina il nostro settore, ha dichiarato Walter Giordano Presidente dell’A.C.I.T.O.F., che rafforzerà la trasparenza e la legalità in tutta la Regione Campania a favore non solo di tutte le imprese funebri e cimiteriali ma anche, e forse soprattutto, a favore delle famiglie.» La delegazione del Coordinamento è stata composta, inoltre, la gli altri, da Giuseppe Ricci, Presidente della Federcofit e da Alessio Salvato della E.F.I. (Eccellenza Funeraria Italiana). Anche Ricci e Salvato hanno confermato la loro soddisfazione per quanto affermato dall’autorevole rappresentante della Regione Campania.