POZZUOLI – Arrestato il boss di Pozzuoli, Gennaro Longobardi. Questa mattina il capo storico del clan è stato preso nella sua abitazione di Monterusciello dai carabinieri del Nucleo Operativo di Pozzuoli, diretti dal capitano Elio Norino e dal tenente Luca La Verghetta. Insieme a lui è finito in manette anche il genero, Gennaro Amirante, 39 anni, alias “Gennarino Scimità”.

DOPO 1 ANNO – Gennaro Longobardi, 61 anni, finisce in carcere dopo meno di un anno dalla sua scarcerazione, arrivata nel maggio dello scorso anno, dopo aver scontato 13 anni di carcere. Longobardi era sorvegliato speciale.

FERMENTO NEL QUARTIERE – Grande fermento nel quartiere dopo la notizia dell’arresto del boss che viveva con la famiglia in una casa popolare. I militari lo hanno portato via alle prime luci del’alba.

CAMORRA A PEZZI – L’arresto di questa mattina rappresenta l’ennesimo e forse deciso colpo alla camorra flegrea dopo i 44 arresti dello scorso novembre. In carcere attualmente ci sono tutti i boss e i capi dei vari gruppi che per anni si sono mossi sotto al cartello dei “Longobardi-Beneduce”.