MERGELLINA – Alle 21,30 di ieri sera in Zona Mergellina, al Largo Torretta, la Polizia di Stato di San Ferdinando ha arrestato due adolescenti di 15 e 16 anni, S.F. e P.D., responsabili del reato di rapina aggravata. I due giovani venivano notati da personale della Squadra Investigativa sopraggiungere a forte velocità dalla Via Riviera di Chiaia a bordo di un motociclo Piaggio Carnaby, che sembrerebbe già essere stato utilizzato per commettere rapine di orologi di valore in danno di cittadini alla guida di autovetture di grossa cilindrata. Il conducente del veicolo alla vista dei poliziotti si dava alla fuga, per poi arrestare la marcia ed entrare in un ristorante allo scopo di passare inosservati.

GLI ARRESTI – All’interno del locale il quindicenne si disfaceva dell’orologio, lasciandolo all’interno di un cestino portapane al centro del tavolo. Gli agenti, prontamente introdotti nell’esercizio commerciale, hanno bloccato entrambi i giovani e, recuperato l’orologio, rinvenivano nella sella del motociclo un borsello contenente una pistola a salve priva di tappo rosso. Dagli accertamenti effettuati emergeva che l’orologio era stato rapinato dai due giovani, armati di pistola, pochi minuti prima in via del Parco Margherita ad una automobilista fermo al semaforo. I due adolescenti sono stati accompagnati presso il Centro di Prima Accoglienza dei Colli Aminei, l’orologio restituito alla vittima e sono stati sequestrati i cellulari in possesso dei rei. All’interno degli stessi sono state rinvenute foto ritraenti gli arrestati in possesso di ingenti somme di denaro contante e immagini di orologi di valore.