POZZUOLI – Dopo la vittoria esterna contro il Real Forio, la Puteolana 1902 si prepara ad affrontare il Casoria in uno scontro diretto fondamentale per il futuro dei diavoli rossi. In esclusiva ai nostri microfoni abbiamo ascoltato l’attaccante della Puteolana 1902 Roberto Guadagnuolo a cui abbiamo posto cinque domande.

Dal punto di vista sia mentale che fisico, come arrivate alla sfida con il Casoria?
Arriviamo bene perchè siamo usciti vincitori dall’isola – dove non è mai facile portare tre punti a casa – e abbiamo recuperato infortunati e squalificati. Ci stiamo preparando nel modo giusto per questa grande gara, andremo lì cercando di fare il nostro gioco perchè siamo la Puteolana e dobbiamo imporci.

Tua la splendida tripletta contro il Forio. Quanto puoi dare a questa squadra? Ti aspetti di essere titolare contro il Casoria? Sono a totale disposizione di mister Sarnataro, se analizziamo minuti e gol, la mia è una media importante con 4 partite giocate da titolare e 6 gol. La tripletta di Domenica mi rende motivato e mi spinge a fare ancora meglio, qualora il mister dovesse scegliere qualcun altro, io mi farò trovare pronto dalla panchina senza alcun problema.

All’andata col Casoria finì 1 a 1 con una tua rete ma fu comunque un inizio di campionato turbolento, da allora cosa è cambiato? Da allora è cambiata la condizione fisica, ci è servito tempo per migliorarla. Anche l’approccio alla partita è cambiato, togliendo un paio di occasioni in cui siamo andati sotto nel risultato, nelle gare restanti siamo sempre andati in vantaggio. Il cambio dell’allenatore però è stato fondamentale per dare una scossa all’ambiente, con Sarnataro l’ultima sconfitta è stata con il Savoia e poi con ‘Afragolese, in mezzo ci sono circa 12 risultati utili in campionato, che non è poco.

Cosa pensi che questa squadra debba migliorare per essere al top? Per essere al top ci manca la ciliegina sulla torta: vincere uno scontro diretto! sarebbe davvero il completamento dell’opera. Fino ad ora non ne abbiamo vinto nessuno, una vittoria a Casoria significherebbe per noi un enorme salto di qualità , anche se sappiamo che il Casoria dopo il Savoia è la squadra più quadrata del campionato perchè soffre poco, ha un ottimo allenatore e un gruppo valido, devo dire che è la squadra che mi ha impressionato di più fino ad ora, quindi bisogna stare attenti.

La classifica è cortissima, quanto credi ai Play Off? Per adesso si presenta una scaletta di squadre schierate in 3 punti, noi vorremmo arrivare a fine campionato inserendo la sesta marcia, sperando di non arrivare quinti perchè vorrebbe dire giocare due partite in trasferta. Spero di arrivare più in alto possibile per giocare almeno una partita davanti ai miei tifosi, mi sta capitando raramente e vorrei sfruttare l’occasione.