Un 42enne è stato arrestato per stalking nei confronti dell'ex moglie e della suocera

PORTICI – I poliziotti del Commissariato di Polizia di Portici – Ercolano hanno tratto in arresto S. A., 42 anni, sorpreso nella flagranza di “atti persecutori” nei confronti della ex moglie. L’episodio è avvenuto ieri mattina a Portici, in via Università, dove gli agenti sono intervenuti in quanto l’uomo stava danneggiando la porta di casa della ex suocera.

 

L’ARRESTO – Quando i poliziotti sono arrivati sul posto, con non poca fatica sono riusciti a bloccare l’uomo il quale aveva già danneggiato irreparabilmente la porta d’ingresso del’abitazione, all’interno della quale vi era l’ex moglie. Nonostante la presenza della polizia,  S.A. ha continuato nella sua azione violenta, rivolgendo frasi minacciose ed ingiuriose nei confronti delle due donne. L’uomo è stato quindi tratto in arresto anche in considerazione delle numerose denunce e querele presentate dalle due donne, in relazione ai comportamenti violenti e molesti che l’uomo da molti anni ha compiuto nei loro confronti e che, in alcuni casi, sono sfociati in aggressioni fisiche al punto che la ex moglie è dovuta ricorrere alle cure sanitarie. Le continue molestie subite hanno anche costretto la donna a cambiare le proprie abitudini di vita, al punto che la stessa è stata costretta in passato a trovare rifugio, insieme con le sue figlie, presso parenti nel nord Italia. Al termine degli accertamenti di rito, S. A. è stato tradotto al carcere di Poggioreale.