locandina giornata degli abbracci

POZZUOLI – La giornata degli abbracci è un evento che si ripete ormai dal 2004, quando a Sidney ci fu il primo “Free Hugs” , in italiano “abbracci gratis”. Manifestazione durante la quale le persone per strada offrivano abbracci a sconosciuti per ritrovare quel calore umano che secondo gli organizzatori è andato ormai perso.

NEL CORSO DEGLI ANNI le manifestazioni hanno via via coinvolto altre nazioni, espandendosi in tutto il mondo fino ad arrivare al 2011 quando domani l’intero mondo si unirà in un unico abbraccio. E anche la città di Pozzuoli, assieme ad altre 70 città italiane, si unirà alla giornata con un evento che si terrà domani mattina ore 10 al Lago d’Averno, dove in centinaia si riuniranno per abbracciarsi sulle sponde del lago

LA GIORNATA MONDIALE DEGLI ABBRACCI coinvolgerà circa 3 milioni di persone nel mondo, dall’India al Brasile, dall’America all’Africa. Insomma tutti uniti per dare energia all’evento – spiega Carmine Cacciapuoti uno degli organizzatori del grande evento –  Il calore dell’abbraccio, del riscoprirsi umani, del riscoprirsi parte di un unico disegno universale al di là delle religioni al di là del colore della pelle, al di là dei pregiudizi.”

NON SOLO ABBRACCI “gratuiti” per strada, ma anche abbracci per chi soffre. Infatti i partecipanti  alle 13 andranno a portare conforto e calore ai malati del reparto di Oncologia dell’ospedale “Santa Maria delle Grazie”  di Pozzuoli. “Dopo che ci saremo incontrati nel lago d’Averno, verso l’una andremo a far visita agli ammalati della Schiana, visiteremo l’oncologia dove, grazie alla sensibilità del primario la dottoressa Pisano che ci consentirà di entrare – conclude Cacciapuoti – porteremo il nostro abbraccio fraterno a tutti i sofferenti”

ANGELO GRECO
angelogreco@cronacaflegrea.it