POZZUOLI – Giornata all’insegna dello sport e della legalità a Pozzuoli dove sono andati in scena i campionati del Sud Italia di Muay Thay. Location d’eccezione il “Palazzetto Errico” dove hanno gareggiato oltre 60 atleti provenienti da varie regione del Sud Italia. Tra questi anche i quattro fighters puteolani Antonio Tostola, Gennaro Riccio, Francesco Casale e Mattia Vivace. Durante la giornata, che ha visto la partecipazione di numerosi appassionati sugli spalti, sono stati consegnati riconoscimenti a imprenditori, forze dell’ordine e diverse personalità che si sono contraddistinte nella lotta contro la camorra e l’illegalità.

I RICONOSCIMENTI – Tra i premiati ci sono: gli imprenditori Giuseppe Bruno detto “Bobò” e Angelo Tarantino; il brigadiere capo Francesco Maiore e il maresciallo Gaetano Grande della Guardia di Finanza; il comandante della Polizia Municipale di Pozzuoli, maggiore Silvia Mignone; Giuseppe Verdolivo, agente di Polizia di Stato; Raffaele Aracri, vigile del fuoco; Josi Della Ragione, ex sindaco di Bacoli; Raffaele Postiglione, consigliere comunale; Gennaro Del Giudice, giornalista e direttore di Cronaca Flegrea. L’evento è stato organizzato dal maestro di Muay Thay Rosario Schiano della S.D. Pro-Fighting Campi Flegrei in collaborazione con il maestro Decio Pasqua della Pro-Fighting Napoli.

LE FOTO